Galerie
Napoléon
- Paris - Collezione dei Manoscritti

Manoscritto - Periodo Luigi XIV - Généralité de Paris (1706) | Ritratto di Luigi XIV di Francia (1638-1715)
Documento manoscritto di 4 pagine su carta vergata filigranata scritto nel 1706 (Luigi XIV)

1706XVIII Secolo
  • Data : 1706
  • Secolo : 18 Secolo
  • Periodo : Luigi XIV
  • Passepartout : 65 x 50 cm
  • N° Inventario : FR-02150
380€
(Cornice non incluso)
  • Certificato di autenticità
  • Passepartout incluso
  • Portfolio exacompta
  • Spedizione gratuita
  • Spedizione entro 24 ore
  • Tracciabilità online dell'Ordine
  • 201
  • 202
  • 203
  • 204
  • 205
  • 206
  • 207
  • 208
  • 209
  • 210
  • 211
  • 212
  • 213
  • 214
  • 215
  • 216
  • 217
  • 218
  • 219
  • 220
  • 221
  • 222
  • 223
Luigi XIV
(1643-1715)

Titolo

Manoscritto - Periodo Luigi XIV - Généralité de Paris (1706) | Ritratto di Luigi XIV di Francia (1638-1715)

Tipo

Documento manoscritto di 4 pagine su carta vergata filigranata scritto nel 1706 (Luigi XIV)

Questo documento storico è costituito da questi 2 documenti montati sotto passepartout :

Documento antico

Manoscritto - Periodo Luigi XIV - Généralité de Paris (1706)

Tipo

  • Documento manoscritto di 4 pagine su carta vergata filigranata scritto nel 1706 (Luigi XIV).
  • Timbro a inchiostro «Généralité de Paris».

Documento illustrato

Ritratto di Luigi XIV di Francia (1638-1715)

Tipo

  • Stampa a colori di alta qualità
  • Carta bianca leggera patinata opaca con struttura a guscio d'uovo

Collezione dei Manoscritti

Periodo Luigi XIV

Luigi XIV di Borbone, detto il Re Sole (Le Roi Soleil), (Saint-Germain-en-Laye, 5 settembre 1638 – Versailles, 1º settembre 1715), è stato un membro della casata dei Borbone nonché il sessantaquattresimo re di Francia e quarantaquattresimo di Navarra. Regnò per 72 anni e 110 giorni, dal 14 maggio 1643, quando aveva meno di cinque anni, fino alla morte nel 1715.

Figlio di Luigi XIII di Francia e di Anna d'Austria, Luigi nacque il 5 settembre 1638 nel castello di Saint-Germain-en-Laye. Aveva quasi cinque anni quando il Re suo padre morì improvvisamente e Luigi venne chiamato ad ereditare il trono di Francia, venendogli affiancata la madre che gestì de facto il potere assieme al Primo Ministro, il cardinale Giulio Mazzarino. Oltre alle proprie funzioni ministeriali e governative, Mazzarino fu tutore di Luigi XIV ed a partire dal marzo del 1646 si prese la responsabilità della sua educazione. Luigi XIV si dimostrò sempre molto sensibile alla pittura, all'architettura, alla musica e soprattutto alla danza che per l'epoca era considerata essenziale per l'educazione di un aristocratico.

Negli anni finali della Guerra dei trent'anni in Francia scoppiò una guerra civile meglio conosciuta col nome di Fronda, che effettivamente mise seriamente in crisi la stabilità della riuscita Pace di Westfalia. I Frondeurs, originariamente, erano insorti contro il Re a protezione dei diritti feudali dell'aristocrazia francese contro il crescente accentramento del potere statale guidato dal cardinale Mazzarino, che per di più aveva proseguito la politica di Richelieu suo predecessore nel far crescere la Corona a spese della nobiltà e del parlamento.

Con la conclusione della guerra franco-spagnola, venne siglato il Trattato dei Pirenei che finalmente fissava le frontiere tra Francia e Spagna. Luigi XIV accettò di buon grado tutte le clausole ad eccezione di una: sposare l'infanta Maria Teresa d'Asburgo, figlia di Filippo IV di Spagna e di Elisabetta di Francia. Il matrimonio venne celebrato il 9 giugno 1660 nella chiesa di San Giovanni Battista a Saint-Jean-de-Luz.

Luigi XIV impegna il regno in una moltitudine di guerre e battaglie: Guerra di Devoluzione, Guerra d'Olanda, Guerra della Lega di Augusta, Guerra di successione di Spagna ... Queste guerre allargano notevolmente il territorio.

Re per diritto divino, Luigi XIV è profondamente intriso della religione instillata in lui da sua madre. Il 17 ottobre 1685 firmò l'Editto di Fontainebleau che era la revoca dell'Editto di Nantes (promulgato da Enrico IV nel 1598) e fece del regno un paese esclusivamente cattolico. Il protestantesimo è vietato in tutto il paese e i templi vengono trasformati in chiese.

Versailles era tutto il potere della Francia. Luigi XIV si trasferì alla Reggia di Versailles nel 1682, dopo oltre vent'anni di lavoro. Nel 1687 la costruzione del Grand Trianon fu affidata dal re a Jules Hardouin-Mansart, poi la costruzione del castello di Marly per accogliervi i suoi amici.

Sarà il protettore delle Arti e delle Scienze. Malgrado la sua attenzione all'economia nazionale, Luigi XIV diede prova di saper spendere ingenti quantità di denaro, supportando gli artisti che lavoravano al suo comando per rendere sempre più potente la monarchia francese anche sotto l'aspetto dell'immagine pubblica. Luigi XIV fu patrono di molti altri artisti come i pittori Charles Le Brun, Pierre Mignard e Hyacinthe Rigaud, gli scultori Antoine Coysevox e François Girardon, gli architetti Louis Le Vau e Jules Hardouin-Mansart, l'ebanista André-Charles Boulle e il disegnatore di giardini André Le Nôtre, i cui lavori acquisirono ben presto fama in tutta Europa.

Tuttavia, alla morte di Luigi XIV, la Francia ha vissuto una crisi finanziaria senza precedenti, conseguenza di guerre incessanti e grandi opere.

Morì il 1 settembre 1715 nel castello di Versailles. Il suo corpo è posto nella cripta della basilica di Saint-Denis.

Luigi XIV venne succeduto al trono dal pronipote Luigi, Duca d'Angiò con il nome di Luigi XV.

La nostra Garanzia

Affermati con più di 20 anni d'esperienza ed un catalogo di antichità di più di 40.000 stampe antiche, disegni e documenti storici dal XIV al XIX secolo, la Galerie Napoléon, galleria d'arte antiquaria parigina, è uno dei massimi riferimenti mondiali per le stampe, le incisioni e le arti grafiche antiche.

Oltre migliaia di appassionate di stampe in Francia ed attraverso il mondo, la Galerie Napoléon è onorata di essere fra i suoi clienti : archivi nazionali, musei, monumenti storici come prestigiosi studi di architetti d'interni. Tutti attirati dalla ricchezza straordinaria del nostro catalogo come con la qualità e la rapidità del nostro servizio.

Questa esperienza ci permette di garantire a ciascuno dei nostri clienti l'autenticità delle antichità del nostro catalogo e la spedizione dell'ordine entro 24 ore.

Personalizzazione gratuita

Personalizza gratuitamente il colore del tuo passepartout smussato di qualità museale (Inoltre senza acidi e pH neutro) tra una cartella colori di 23 tonalità.
Questa opzione ti sarà offerta gratuitamente nel carrello.

  • 201
  • 202
  • 203
  • 204
  • 205
  • 206
  • 207
  • 208
  • 209
  • 210
  • 211
  • 212
  • 213
  • 214
  • 215
  • 216
  • 217
  • 218
  • 219
  • 220
  • 221
  • 222
  • 223

Spedizione sicura

Tutte le antichità del nostro catalogo possono essere spedite in tutto il mondo. Gli ordini sono spediti entro 24 ore con imballaggio sicuro e resistente.

La Galerie Napoléon offre la spedizione gratuita per tutti gli ordini del valore pari o superiore a 50EUR per la Francia, 70EUR per le destinazioni nell'Unione Europea (+ Svizzera) e 90EUR per il resto del mondo.

Per tutti gli ordini di valore inferiore a quest'importi la spedizione ha un costo di 6EUR per la Francia, 8EUR per le destinazioni nell'Unione Europea (+ Svizzera) e 10EUR per il resto del mondo.

Pagamento sicuro

  • Carta di credito sicuro con Paybox, leader europeo dei pagamenti sicuri online (Visa, PostePay e Mastercard)
  • PayPal (American Express,..)
  • Bonifico bancario europeo SEPA (IBAN/BIC/SWIFT)
  • Assegno bancario francese (Pagabile in Francia)
  • Pagamento a scadenza (Riservato agli enti di contabilità pubblica: Musei, Università, Comuni, Ministeri...)